Quali Birre

Miglioramento della qualità delle birre agricole toscane nelle dinamiche di mercato e nelle strategie di diversificazione multifunzionale

PIANO STRATEGICO DEL GRUPPO OPERATIVO EIP AGRI

La qualità e serbevolezza del prodotto artigianale, non pastorizzato e filtrato, richiede particolari attenzioni produttive e commerciali.
La crescita della domanda di birre offre ai birrifici agricoli una importante opportunità di crescita che dipende però dallo sviluppo di un diverso modello distributivo: il tutto anche alla luce della emergenza COVID-19 con la quale si è evidenziata la fragilità di rapportarsi ad esempio solo con i canali HoReCA.

Obbiettivi

Elevare le competenze tecniche e agronomiche degli imprenditori agricoli impegnati nella produzione della birra

Ottimizzare la gestione della vita di scaffale dei prodotti a garanzia di proprietà sensoriali delle birre che rispettino le attese dei consumatori e riflettano la specificità aziendale delle scelte produttive.

Identificare le sorgenti di variabilità significativa del profilo sensoriale a garanzia della stabilità e della riconoscibilità del prodotto.

Trasferimento delle innovazioni con lo sviluppo di linee guida sulle buone pratiche di processo e delle strategie di marketing necessarie per valorizzare le innovazioni introdotte a livello commerciale

Gli eventi

Scopri gli eventi in programma

Visite nei birrifici

Visite nei birrifici

Al fine di elevare le conoscenze dei partner in merito alle tematiche oggetto del piano strategico si prevede l’organizzazione di visite aziendali in opifici birrari, che possano offrire significative informazioni in merito alle scelte tecniche e organizzative adottate nell’affrontare le tematiche oggetto del presente GO e in università, centri di riferimento nazionali: il CERB a Perugia e l’università di Lovanio o di Ghent in Belgio e l’università di Monaco (TUM) in Germania.

Visita il sito della Rete Rurale Nazionale

Visita il sito della Rete Europea Eip